Vasca d’attesa
clownesco e poetico senza parole 

 

2o posto al Premio della scena europeo "Roner surPrize 2006
per
"Vasca d’attesa"


Nominazione per il Premio svizzero della scena 2008 dell’atp

 

 

alt

Tre personnaggi bizzarri abitano in una vecchia vasca da bagno nel bel mezzo del nulla. Aspettano, ancorati sulla loro piccola isola solitaria. Oggi tutto potrebbe cambiare – fondamentalmente. Ma proprio oggi le cose rimangono tali e quali e non succede nulla. Allora decidono di prendere il loro destino in mano.

Così, ad un tratto, scoppia un infernale inseguimento per ottenere l’ultima sigaretta, poi i tre personaggi si dimenticano di se stessi nel suono di una sega, facendo nascere note insospettate, prima di ricongiungersi in una musica malinconica. Ma ecco che la noia rende interessante qualsiasi oggetto, l’occasione ogni volta per divertirsi pazzamente. Questo gioco riesce così a distrarre il trio dalla sua principale occupazione – l’attesa.

L’elaborato cocktail di umorismo, acrobazia e musica crea delle scene sbalorditive, marca di fabbrica della “compagnie Schafsinn”.

 

 

Prossima presentazione

 

 

bild 1 bild 1 bild 1 bild 1 bild 1 bild 1 bild 1

 

Video

JavaScript is disabled!
To display this content, you need a JavaScript capable browser.

 

 

Supportare per: Ville de Bienne, Amt für Kultur/Kanton Bern, Jürg George Bürki-Stiftung, MIGROS-Kulturprozent